GERMANIA: ALTRI GRUPPI NEONAZI VERRANNO BANDITI (NUOVO)
GERMANIA: ALTRI GRUPPI NEONAZI VERRANNO BANDITI (NUOVO)

Hannover, 28 nov -(ADNKRONOS/DPA)- Continua sia in Germania che in Turchia la tensione emotiva per il rogo di Moelln. Mentre le bare delle tre vittime turche arrivavano nei loro villaggi anatolici d'origine, decine di migliaia di persone hanno partecipato a manifestazioni antirazziste in numerose citta' della Germania. Le autorita' tedesche hanno intanto preannunciato la possibilita' che altri gruppi neonazisti vengano dichiarati illegali, come e' avvenuto ieri per il Fronte nazionalista.

In una intervista apparsa oggi sulla stampa berlinese, Eckart Wertebach, capo del ''Servizio di Protezione della Costituzione'' (i servizi interni tedeschi) ha infatti reso noto che numerosi altri gruppi della destra estrema che si rifanno a simboli e parole d'ordine nazisti sono ''sotto osservazione'' e potrebbero presto essere vietati. Secondo Wertebach, attualmente in Germania vi sono 40mila estremisti di destra divisi in 76 gruppi, ma solo 4.500 possono essere definiti naziskin.

All'indomani del bando al congresso dei Republikaner in Bassa Sassonia, Franz Schoenhuber il leader di questo partito di estrema destra di sospette simpatie naziste, rappresentato in alcuni land e al parlamento europeo ma non in quello tedesco, ha intanto affermato di aver ricevuto minacce di morte e accusato le autorita' di ''codardia e complicita' con l'estrema sinistra''. Le autorita' della Bassa Sassonia hanno spiegato che, malgrado il congresso debba considerarsi una ''assemblea legale'', il bando e' dovuto a timori di perturbazione dell'ordine pubblico, con possibili scontri tra naziskin e militanti di estrema sinistra. (segue)

(civ/zn/adnkronos)