INSEMINAZIONE: LE DONNE (2) - LARATTA, I DATI
INSEMINAZIONE: LE DONNE (2) - LARATTA, I DATI

(adnkronos) - ''Le donne cattoliche sono sottoposte a tutta una serie di conflitti di coscienza da parte dell'etica della chiesa - ha detto all'adnkronos il presidente dell'aied luigi laratta - perche' come sappiamo la dottrina cattolica impedisce alle donne di ricorrere alla contraccezione, all'aborto e alla fecondazione assistita. Ma le donne risolvono questi conflitti molto pragmaticamente, superandoli e rivolgendosi a tutte e tre le soluzioni vietate. Nel caso dell'inseminazione comunque, il 74 per cento delle coppie non ha confessato a nessuno di essere ricorse all'inseminazione artificiale e il 26 per cento che lo ha fatto, e' stato solo con i genitori. Altro fatto importante e' che l'82 per cento delle coppie non vuole informare il figlio nato in questo modo. Il motivo, e' solo per il 42 per cento, il timore delle reazioni del figlio. Naturalmente stiamo parlando dell'inseminazione da donatore che rappresenta il 95 per cento dei casi''.

Parlando ancora della ricerca laratta ha spiegato che ''in italia ogni anno si formano circa 240 mila nuove coppie e a circa due anni dal matrimonio 48 mila di loro avranno scoperto di essere sterili. Oltre 20 mila coppie chiedono ogni anno consulenze per terapie antisterilita' e circa 8 mila di queste, cioe' il 40 per cento, e' sottoposto a trattamenti con fecondazione assistita. Nella nostra ricerca - ha aggiunto - si tratta di coppie che soffrono di questo disturbo da 4 o 5 anni e che prima di accedere al servizio aied, si sono rivolte a 2 o 3 medici specialisti o strutture specifiche, spendendo in genere intorno ai 7 milioni''.(segue)

(ria/gs/adnkronos)