INSEMINAZIONE: LE DONNE (3) - IDENTIKIT DEL DONATORE
INSEMINAZIONE: LE DONNE (3) - IDENTIKIT DEL DONATORE

(adnkronos) - ''la maggioranza delle coppie comunque - ha detto ancora laratta - desidera avere un rapporto sessuale in concomitanza o in vicinanza dell'inseminazione, per sentire il figlio come proprio. Il 35 per cento delle coppie coniugate ha avuto infatti un rapporto sessuale 1/2 giorni prima del giorno fissato per l'inseminazione; il 44 per cento il giorno stesso o 1/2 giorni dopo; il 21 per cento non ha voluto nessun rapporto. Il 64 per cento delle coppie ha affermato di voler piu' bene al figlio nato con l'inseminazione da donatore, perche' piu' desiderato e accettato. Per quanto riguarda la possibilita' di adottare un bambino - ha concluso laratta - il 67 per cento delle coppie l'ha esclusa per difficolta' burocratiche e perche' non risponde ai requisiti di 'bisogno biologico', di paternita' e maternita'''.

Alla fine la ricerca dell'aied traccia l'identikit del donatore di liquido seminale: tra 18 e 32 anni, romano o laziale, celibe, diploma di scuola superiore, studente e lo fa per ragioni ideologiche. In particolare su un campione di 3 mila donatori: hanno un'eta' minima di 18 anni ed una massima di 32 anni; sono per il 60 per cento del centro italia, in particolare di roma e lazio, per il 24 per cento del sud e per il 16 per cento del nord. Il 76 per cento e' celibe, il 20 per cento coniugato (64 pc con 1 figlio, 27 pc con due, 9 pc con tre), il 4 per cento separato. Nel 63 per cento dei casi ha un diploma, nel 20 per cento una laurea, nel 17 per cento nessuna istruzione. E' studente nel 57 per cento dei casi, impiegato nel 24 per cento, professionista nell'8 per cento, operaio nel 6 per cento. Le ragioni ideologiche sono il 39 per cento: molti sono iscritti ad avis ed aido.

(ria/gs/adnkronos)