INSEMINAZIONE: LE DONNE CATTOLICHE LA PRATICANO DI PIU'
INSEMINAZIONE: LE DONNE CATTOLICHE LA PRATICANO DI PIU'

Roma, 28 nov (adnkronos) - Le donne italiane non rispettano gli insegnamenti della chiesa per quanto riguarda la fecondazione artificiale. Il 79 per cento delle donne che in italia ricorrono all'inseminazione artificiale ed alla procreazione assistita sono cattoliche, praticanti e non. Lo rivela la prima indagine dell'aied, l'associazione italiana per l'educazione demografica, sugli aspetti psicologici e sociali dell'inseminazione eterologa presentata oggi a roma nel convegno ''nuovi orizzonti in tema di infertilita' umana''.

L'indagine e' stata svolta su 967 casi: 859 coppie sposate, 101 conviventi, 7 singles che si sono rivolti al servizio di inseminazione artificiale dell'aied durante il periodo 1 gennaio 1985 - 31 ottobre 1992. Il 50,5 per cento delle coppie e' del centro italia, il 38,5 per cento del sud e isole, il 7,5 per cento del nord ed il 3,5 per cento dall'estero. La donna ha un'eta' media di 32 anni, un grado di istruzione medio superiore. E' cattolica praticante nel 29 per cento dei casi e cattolica non praticante nel 50 per cento. Non ha religione nel 18 per cento dei casi ed ha altre religioni nel 3 per cento. Per l'uomo l'eta' media e' 35 anni, il grado di istruzione e' medio superiore. Il livello socio economico della coppia e' medio. (segue)

(ria/as/adnkronos)