LENIN: UNO STAKANOVISTA (2) - I MERITI DI KRUSCEV
LENIN: UNO STAKANOVISTA (2) - I MERITI DI KRUSCEV

(ADNKRONOS) - Dopo aver raccontato episodi della vita, pubblica e privata degli Ulianov, Olga Dmitrievna ripercorre le tappe della politica dei massimi dirigenti dell'Urss, da Stalin a Gorbaciov e Eltsin, fino allo scioglimento del Pcus e al dissolvimento dell'Unione Sovietica. Netta condanna dei ''misfatti di Stalin, elogio della politica di Kruscev. Un merito di Kruscev, per la nipote di Lenin, e' stato quello di aver costruito ''moltissime case a cinque piani''. Un altro merito ''fu quello di sviluppare la cosmonautica'', mentre una ''lacuna seria'' e' considerato ''il grave ritardo nel campo della computerizzazione rispetto ai paesi economicamente sviluppati''.

Andropov ''e' giunto al potere troppo tardi. Se fosse arrivato dieci anni prima, il paese sarebbe fiorito''. Negativo il giudizio sull'opera di Gorbaciov, che ''non si e' appoggiato ne' al partito, ne' al popolo. Ha isolato il Pcus dalla perestrojka e in sostanza l'ha screditata''.

(Pam/gs/adnkronos)