ROMA: DENUNCIA PER CHIUSURA 'PLANETARIO' (2)
ROMA: DENUNCIA PER CHIUSURA 'PLANETARIO' (2)

(ADNKRONOS)- ''PER IL RESTAURO DELLA SALA TERMALE E L'ALLESTIMENTO DELLA MOSTRA DEI CAPOLAVORI SONO STATI IMPEGNATI SOLDI DELLO STATO (CIOE' DI TUTTI) ED ALCUNI DEI MIGLIORI INGEGNI IN CAMPO ARCHEOLOGICO ED ARCHITETTONICO. MA ALLA FINE PICCOLI E IMPRECISATI PROBLEMI DI ORGANIGRAMMA E DI TURNI -RISPETTABILISSIMI, MA PICCOLI DI FRONTE AL VALORE DELL'AUTENTICO TESORO CONSERVATO NELL'EX PLANETARIO- HANNO DETERMINATO, SEMBRA, LA SORTE DI UNA MOSTRA 'PERMANENTE' DI CAPOLAVORI, ORA RICONSEGNATI DI NUOVO, SPERIAMO NON PER SEMPRE, ALL'OSCURITA''.

''E' SEMPRE PIU' FORTE IL RISCHIO CHE I MAGGIORI MUSEI DI ROMA E DEL MONDO -COME QUELLO ARCHEOLOGICO ROMANO (I CUI REPERTI SONO DA REDISTRIBUIRE, SECONDO PROGRAMMA APPROVATO, FRA LE TERME DI DIOCLEZIANO, PALAZZO MASSIMO E PALAZZO ALTEMPS)- SIANO UTILIZZATI QUALI 'MAGAZZINI' DELLE GRANDI MOSTRE''.

COME ERA NATA L'IDEA DELLA ''MOSTRA PERMANENTE DI CAPOLAVORI'' NELL'EX PLANETARIO? IN ''ATTESA DEL GRANDE EVENTO'' - LA RIAPERTURA IN TRE SEDI DEL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE ROMANO, GIA' NEI PROGRAMMI DELLE MAGGIORI AGENZIE TURISTICHE DEL MONDO- IL SOPRINTENDENTE ARCHEOLOGICO DI ROMA PROF.ADRIANO LA REGINA AVEVA DECISO DI ESPORRE I CAPOLAVORI SCULTOREI -PROVENIENTI DAI MAGGIORI COMPLESSI TERMALI DI ROMA ANTICA- IN DUE PRESTIGIOSE SEDI, APPENA RESTAURATE (ALLA FINE DEL 1991): L'AULA DELLE TERME DI DIOCLEZIANO, PIU' NOTA COME SALA DEL ''PLANETARIO'' -UBICATA TRA LE VIE CERNAIA, ROMITA E PARIGI- E L'AULA TERMALE ADIACENTE L'EX PLANETARIO, IN CUI FU RICAVATA NEL XVIII SECOLO LA CAPPELLA DI S.ISIDORO IN THERMIS.(SEGUE)

(PAL/AS/ADNKRONOS)