TOLKIEN: CARD. BIFFI - ERA UNO SCRITTORE CATTOLICO
TOLKIEN: CARD. BIFFI - ERA UNO SCRITTORE CATTOLICO

ROMA, 28 NOV. (ADNKRONOS) - L'ARCIVESCOVO DI BOLOGNA, CARDINALE GIACOMO BIFFI, COLLOCA TOLKIEN TRA GLI SCRITTORI CATTOLICI. DOPO ESSERE STATO OGGETTO DI VARIE INTERPRETAZIONI ''DA DESTRA E DA SINISTRA'', LA ''ROBUSTA CERTEZZA SULL'INCOMPATIBILITA' TRA IL BENE ED IL MALE'' CHE TRASPARE DALLE OPERE DI JOHN RONALD REUEL TOLKIEN, LO HA FATTO RIVENDICARE ANCHE DAL MONDO CATTOLICO. A ''RIVISITARE'' L'AUTORE DE ''IL SIGNORE DEGLI ANELLI'' STAVOLTA E' IL CARDINALE BIFFI, INTERVENUTO STAMATTINA AL CONVEGNO SULLO SCRITTORE CHE SI CELEBRA A BOLOGNA IN OCCASIONE DEL CENTENARIO DALLA NASCITA.

''SE ADESSO VOGLIO ARRISCHIARMI A RICONOSCERE LE RAGIONI DEL FASCINO CHE TOLKIEN ESERCITA TUTTORA SU ME -HA DETTO L'ARCIVESCOVO DI BOLOGNA - CREDO DI POTER DIRE CHE ALL'ORIGINE C'E' LA MIA PROPENSIONE PER QUELLI CHE CANTANO FUORI DAL CORO E LA MIA CONNATURALE AFFINITA' CON COLORO CHE NON SI ADEGUANO AI GUSTI PREVALENTI E ALLE MODE''.

''MA DOVE IL NON CONFORMISMO DI TOLKIEN - HA SPIEGATO IL CARDINALE- MI PAREVA ADDIRITTURA DELIZIOSAMENTE PROVOCATORIO ERA LA SUA EVIDENTE RISOLUZIONE DI INFISCHIARSENE DI QUELL'OSSESSIVO PANSESSUALISMO CHE NEGLI AUTORI CONTEMPORANEI SEMBRAVA ESSERE DIVENTATO UNA SPECIE DI PROFESSIONE DI FEDE. NON CHE MANCASSERO NELLA SUA NARRAZIONE I TEMI DELL'AMORE E DELLA DONNA; MANCAVANO PERO' LE PREVARICAZIONI MINUZIOSAMENTE DESCRITTE, LE MORBOSITA', LE FISSAZIONI LIBIDINOSE, SENZA DELLE QUALI PARE CHE OGGI NON SIA PIU' POSSIBILE FARSI ACCOGLIERE DAGLI EDITORI E DALLE PROGRAMMAZIONI TELEVISIVE''. (SEGUE)

(GIA/PE/ADNKRONOS)