CASSE RISPARMIO: FUSIONE TRA PARMA E PIACENZA (2)
CASSE RISPARMIO: FUSIONE TRA PARMA E PIACENZA (2)

(ADNKRONOS) - L'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI HA APPROVATO IL RAPPORTO DI CAMBIO, FISSATO PER QUANTO RIGUARDA LA CASSA DI RISPARMIO DI PARMA, IN 27 AZIONI ORDINARIE, DA mille lire nominali DELLA NUOVA SOCIETA' OGNI 19 AZIONI ORDINARIE CARIPARMA DELLO STESSO VALORE. PER LA CASSA DI PIACENZA, IL RAPPORTO E' STATO STABILITO IN 148 AZIONI ORDINARIE DA LIRE MILLE DELLA NUOVA SOCIETA' OGNI 7 AZIONI ORDINARIE DA nominali LIRE 10 MILA E IN 110 AZIONI ORDINARIE DA NOMINALI LIRE MILLE DELLA SOCIETA' OGNI 7 AZIONI DI RISPARMIO DA LIRE 10 MILA.

PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE ECONOMICO DELLE DUE BANCHE E - PRECISA UN COMUNICATO - PER LA DEFINIZIONE DEI RAPPORTI DI SCAMBIO DELLE AZIONI SI E' TENUTO CONTO DELL'ENTITA' DEI RISPETTIVI PATRIMONI NETTI CONTABILI E DEI DUE COMPONENTI DI AVVIAMENTO: RACCOLTA DIRETTA E INDIRETTA E REDDITIVITA'.

L'OPERAZIONE DI FUSIONE RIENTRA NELLA STRATEGIA DI ADEGUAMENTO ALLE ESIGENZE DI UN MERCATO IN CONTINUA E PROFONDA EVOLUZIONE, IN PARTICOLARE RISPETTO ALL'INTEGRAZIONE EUROPEA, CHE RENDERA' NECESSARIA LA COOPERAZIONE CON BANCHE E ISTITUZIONI ESTERE E DI CONFRONTO CON NUOVE FORME DI RACCOLTA DEL RISPARMIO E DI ESERCIZIO DEL CREDITO DA PARTE DI NUOVI OPERATORI NON BANCARI.

(COM/LR/ADNKRONOS)