MINIMUM TAX: CONFCOMMERCIO CONTRO DECRETO GORIA
MINIMUM TAX: CONFCOMMERCIO CONTRO DECRETO GORIA

Roma, 28 nov. (adnkronos) - ''Il difficile rapportoo tra il Governo e le Categorie del Commercio, Turismo e Servizi sembrava essersi comunque avviato su una strada di confronto e collaborazione ma lo schema di Decreto presentato dal Ministro Goria, oltre a sconfessare gli impegni presi, costituisce l'ennesima ''beffa'' consumata ai danni di migliaia di imprese che, in un momento cosi' grave del paese continuano a rappresentare una parte rilevante e vitale dell'economia italiana''. Lo afferma la Confcommercio commentando negativamente il provvedimento sulla Minimun tax varato ieri dal Governo.

''Il Decreto, se verra' approvato, introdurra' delle vere e proprie aberrazioni fiscali. L'aumento di 12 milioni per ogni collaborazione familiare, e del 5 per cento per ogni lavoratore dipendente, misure peraltro mai discusse sino ad oggi con le organizzazioni, soffocheranno molte imprese, soprattutto quelle a conduzione familiare.

''Se il prezzo che queste categorie devono pagare al Paese per la tanto sbandierata solidarieta' consiste nell'espulsione dal mercato di parecchie migliaia di aziende, la Confcommercio chiede al Comitato dei Trenta la modifica di quelle parti del Decreto che risultano inique, e che se approvate, avrebbero il sapore di una vera e propria provocazione alle imprese terziarie''.

(com/gs/adnkronos)