DEPORTATI: BERSAGLIO (4)
DEPORTATI: BERSAGLIO (4)

(ADNKRONOS/DPA)- Quanto al rischio, rilevato da tutta la comunita' internazionale, che il provvedimento di deportazione comprometta del tutto il processo di pace per il Medio Oriente, Rabin ha detto che ''occorre tracciare una linea fra quelli coinvolti in atti terroristici e quelli coinvolti nella costruzione della pace'' dopo aver lanciato un monito sul disegno espansionistico dell'integralismo islamico nei paesi arabi e nelle ex repubbliche sovietiche.

Un portavoce militare ha successivamente riaffermato che Tel Aviv non arretrera' di un centimetro sulla volonta' di portare a termine la deportazione: ''Tutti i deportati sono a nord della zona di sicurezza. Ne' il ministero della difesa, ne' le forze armate israeliane hanno intenzione di consentire il ritorno dei deportati nella fascia di sicurezza. Realizzeremo il nostro obiettivo con tutti i mezzi che non provochino loro danni''.

(lar/PE/ADNKRONOS)