SRI LANKA: OLTRE 20MILA BAMBINI SI PROSTITUISCONO
SRI LANKA: OLTRE 20MILA BAMBINI SI PROSTITUISCONO

Colombo, 21 dic - (adnkronos/xinhua)- Stimolata dal turismo, la prostituzione dei bambini in Sri Lanka e' in netto aumento. Funzionari di Colombo riferiscono che su un totale di 17 milioni di abitanti vi sono 100mila ''bambini di strada'', di cui 20mila si prostituiscono. Il comissario per la cautela dei bambini dell'isola, la signora P. Ranasinghe, ha riferito che l'eta' di chi si prostituisce varia dai sei ai 20 anni e il sesso maschile prevale su quello femminile. Il prosperare di questo tipo di ''commercio'', afferma la signora Ranasinghe, e' dovuto soprattutto alla pubblicita' negativa fatta nei paesi occidentali come Germania, Inghilterra, Svezia e Danimarca, dove ai turisti del sesso viene fatto credere che in Sri Lanka i ''prezzi'' sarebbero i piu' bassi. Il pericolo maggiore portato dal grave problema e' la diffusione di malattie veneree e l'aumento dell'omosessualita' ha causato anche il propagarsi dell'incurabile Aids.

Il dipartimento per la tutela dei bambini dello Sri Lanka, appoggiato dalla chiesa cattolica, da altre organizzazioni non governative e incoraggiato da genitori e adulti allarmati, ha lanciato un programma per educare i bambini dei centri urbani e delle zone balneari turistiche. Analisti del luogo sostengono che la poverta' sia una delle cause principali della prostituzione dei bambini, insieme all'incessante guerra etnica nel nord dell'isola.

(red/BB/ADNKRONOS)