TURCHIA: TORTURA, DURA CONDANNA CONSIGLIO D'EUROPA
TURCHIA: TORTURA, DURA CONDANNA CONSIGLIO D'EUROPA

Strasburgo, 21 dic. (adnkronos/dpa)- Per la prima volta dalla sua creazione, nel 1987, il Comitato contro la tortura del Consiglio d'Europa ha accusato uno dei suoi stati membri: la Turchia. Con un rapporto illustrato oggi a Strasburgo, la commissione ha denunciato il comportamento delle forze dell'ordine turche, colpevoli di ricorrere sempre di piu' alla tortura ed al maltrattamento dei detenuti.

Le torture piu' praticate - secondo quanto si legge nel rapporto della commissione che ha intervistato diversi prigionieri in tre diverse visite alle stazioni di polizia turche tra il settembre del 1990 ed il dicembre di quest'anno - sono scosse elettriche, soprattutto ai genitali, bastonate ai talloni, lunghi periodi di detenzione al buio. Altra pratica in voga la ''bagnatura'' dei prigionieri che poi, completamente nudi, vengono lasciati in celle strettissime e senza finestre.

La situazione - prosegue la denuncia della commissione composta da 27 persone, tra operatori giuridici, sanitari ed esperti di diritit umani - e' particolarmente grave nelle sezioni della polizia antiterrorismo dei distretti di Ankara e Diyarbakir, nei quali la tortura e' una pratica all'ordine del giorno.

(Liv/PE/ADNKRONOS)