CASA BIANCA: BILL BRINDERA' CON IL CLINTON ITALIANO
CASA BIANCA: BILL BRINDERA' CON IL CLINTON ITALIANO

Roma, 5 gen. (Adnkronos) - Il nuovo Presidente degli Stati Uniti, il giorno del suo insediamento, brindera' con un vino italiano che porta il suo stesso nome: si chiama Clinton, e' italo-americano, scuro, corposo e virile, asprigno e di moderata gradazione alcolica.

Prodotto fin dal 1920 nel veneto da un vitigno importato dagli Stati Uniti e proveniente da una cittadina anch'essa omonima del Presidente americano,da cui ha preso il nome, il Clinton attraversera' l'atlantico e varchera' i giardini della Casa bianca per porgere al nuovo leader americano, il 20 gennaio, gli auguri del Comune di Pra- maggiore, piccolo centro della provincia veneziana, cuore della produzione di questo vino raro, poco noto e molto richiesto.

Le 46 bottiglie, tante quanti gli anni di Clinton, saranno spedite a giorni dal Sindaco della cittadina veneta, Luciano Moretto, che ha assunto l'originale iniziativa a nome del Comune e della 'Mostra nazionale vini' di cui e' Presidente.''

Conclusi i contatti preliminari con l'ambasciata Usa a Roma, dovrebbero ormai esaurirsi, nel giro di pochissimi giorni- spiega il vice Sindaco Bruno Pivetta- le procedure burocratiche e sanitarie richieste. Quindi, le casse prenderanno il volo per gli Stati Uniti''.

Che sapore avra' questo messaggio? ''Molto gradevole, intenso e abbastanza inedito -spiega pivetta- e' un vino di colore rubino intenso, con tasso alcolico di circa 10 gradi, che piace agli uomini ma e' anche prediletto dalle donne. Ha un sapore corposo ed un gusto particolare. Sono certo che piacera'a Clinton, alla first lady ed agli ospiti cui sara' offerto. Di questo ricercato prodotto delle campagne assurto ai fasti della cronaca per l'inattesa, illustre omonimia, se ne trovano in giro quantita' molto modeste. Il vitigno, molto robusto, produce piccoli grappoli, e gli acini, sebbene grossi, distillano con parsimonia''.

(cat/pe/adnkronos)