I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Roma. L'emergenza maltempo continua. Il sud sta pagando il prezzo piu' alto di questi tre giorni di neve e freddo polare. I maggiori disagi in Calabria e in Puglia. I danni alle abitazioni e infrastrutture sono enormi e la Calabria ha chiesto al Governo la proclamazione dello stato di calamita'.Situazione difficile anche nelle Marche e in Umbria. Pesanti i danni per l'agricoltura. Nelle aree piu' interne, molti animali rischiano di morire di fame. Ma l'ondata di maltempo non ha risparmiato neanche il resto d'Europa. Particolarmente colpite Francia, Germania e Polonia. A parigi sono morti per il freddo sette clochard. Per dare ospitalita' ai barboni sono state aperte di notte molte scuole e le stazioni del metro'.

Pavia. L'insopportabile timore di essere coinvolto nell'inchiesta sullo scandalo delle tangenti del Policlinico San Matteo ha spinto al suicidio col gas di scarico dell'auto un geometra, Roberto Spallarossa, 45 anni, impiegato nell'ufficio tecnico dell'ospedale pavese. Il geometra aveva seguito nei mesi scorsi i lavori di ampliamento del reparto di radioterapia finiti poi nel mirino dei giudici per una mazzetta di 40 milioni che sarebbero stati versati dalla societa' costruttrice a due amministratori del nosocomio, ma lui finora non era stato mai toccato dalle indagini, ne' come imputato, ne' come teste. Tuttavia il peso del sospetto e' stato troppo forte.

Roma. Hanno ucciso il ''mago di Piazza Navona''. Walter Norbert Haymann, di Hannover, da vent'anni cartomante di strada, e' stato trovato morto nel suo appartamento, ucciso a coltellate. '' Mago Maghella'', cosi' lo chiamavano, era un tedesco di 54 anni, omosessuale. E la sua morte e' l'ultima di una catena di delitti, tutti con vittime omosessuali. Cinque morti, con assassini diversi e ancora sconosciuti.

Torino. Scoperta nel mondo dell'arte: sono stati ritrovati 430 disegni inediti di Amedeo Modigliani, ''dimenticati'' da 70 anni nella collezione di Paul Alexandre, un medico amico e benefattore dell'artista di Livorno. Le opere, che sono state realizzate a Parigi tra il 1906 e il 1914, uno dei periodi meno noti della carriera dell'artista, verranno esposte a Venezia nel prossimo mese di settembre, in una prima mondiale a Palazzo Grassi. (segue)

(red/zn/adnkronos)