I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

LONDRA. DISASTRO ECOLOGICO AL LARGO DELLE COSTE SCOZZESI. UNA PETROLIERA BATTENTE BANDIERA LIBERIANA - CON A BORDO 85 MILA TONNELLATE DI GREGGIO - E' ANDATA A INFRANGERSI SUGLI SCOGLI DELLE ISOLE SHETLAND. DALLE DUE FENDITURE APERTE NELLO SCAFO, SONO FUORUSCITI I FIOTTI NERI DEL PETROLIO, FORMANDO LARGHE CHIAZZE SULLA SUPERFICIE DEL MARE DEL NORD. TUTTI I MEMBRI DELL'EQUIPAGGIO SONO STATI POSTI IN SALVO DAL PRONTO INTERVENTO DEGLI ELICOTTERI. IL MALTEMPO HA IMPEDITO, FINORA, DI DISINCAGLIARE LA NAVE E RECUPERARE IL GREGGIO.

AOSTA. Proprio 24 ore prima che cadessero le barriere doganali all'interno della Cee, nella rete della guardia di finanza e' caduta, il 30 dicembre scorso, una delle piu' grosse partite destinate al nostro mercato: 11.500 chilogrammi di sigarette, soprattutto Marlboro, sono stati individuati al traforo del monte Bianco e successivamente sequestrati ad Aosta. Con quest'ultimo carico (un vero record, in grado di soddisfare per 15 giorni il consumo di una grande citta' come Torino) sale complessivamente a 730 mila chilogrammi il quantitativo di sigarette posto sotto sequestro nel corso DEL '92, circa sessanta volte in piu' della soglia di 12 mila chilogrammi prevista dalla legge per far scattare la sospensione dal mercato, per un mese, delle marche identificate. La sanzione prevista, di 30 giorni, si profila ancora piu' dura - 60 giorni - per le marche 'recidive', come Marlboro, Muratti e Merit, gia' incappate una prima volta nella sospensione dal mercato.

Roma. E' stata la Cupola di Cosa Nostra a decidere un attentato nei confronti del leader della Rete, Leoluca Orlando. Lo ha reso noto il Ministro dell'Interno Nicola Mancino. ''Non posso che confermare -ha detto Mancino- l'allarme per il rischio di un attentato all'onorevole Orlando. Le notizie in nostro possesso riconducono direttamente a Cosa Nostra e ai suoi collegamenti internazionali, in particolare con la Germania, territorio non estraneo alla sua attivita'. Quando io parlo di Cosa Nostra non indico una Cosca in particolare, ma proprio la Cupola''. ''Il nostro Dipartimento di Pubblica Sicurezza - ha proseguito Mancino - si e' subito allertato, informando l'interessato e approntando misure di cautela. Il livello della minaccia e' sempre alto''.

Roma. Con il miglioramento delle condizioni meteorologiche, procedono con maggiore efficienza i soccorsi alle regioni centro-meridionali colpite dall'ondata di gelo dei giorni scorsi. In campania proseguono le ricerche, effettuate da polizia, carabinieri, vigili del fuoco e volontari, di 6 persone disperse nella zona di laviano, IN PROVINCIA DI SALERNO. In calabria l'acquedotto di alaco funziona con i gruppi elettrogeni, mentre i tecnici dell'enel sono al lavoro per ripristinare la dorsale acquacalda-S.Giovanni, permettemdo cosi' il funzionamento dell'elettrodotto di camigliatello. Evacuati I 1500 occupanti di un villaggio turistico sulla sila, rimasto isolato. In puglia l'aeroporto di bari e' stato riaperto al traffico. in abruzzo la situazione e' piu' delicata: 2 squadre dei vigili del fuoco hanno tratto in salvo ad appignano, IN PROVINCIA DI TERAMO circa 100 abitanti di frazioni circostanti che erano rimasti isolati, riattivando anche le strade di accesso.

Washington. E' stato impiccato all'inizio del nuovo giorno (alle 9 del mattino in italia) a Walla Walla nello stato di Washington sulla costa orientale americana Westley Allan Dodd, il primo condannato a morte salito sulla forca negli Stati Uniti dopo quasi trent'anni. Dodd, 31 anni, reo confesso di orribili omicidi e violenza carnale nei confronti di tre bambini, ha preferito la forca all'alternativa offertagli dallo stato, l'iniezione di una dose letale di veleno. Lui stesso era diventato il principale ostacolo degli oppositori della pena di morte che fino all'ultimo si sono battuti per ottenere la grazia: Dodd voleva morire e lo aveva dichiarato apertamente anche in un'intervista televisiva.

New York. Una donna di 27 anni, Sheila Hall, ha partorito una bimba di un chilo e seicento grammi solo quattro ore dopo aver subito una delicata operazione d'urgenza per una valvola cardiaca difettosa. La vicenda E' avvenuta nell'ospedale Montefiore del quartiere newyorkese del Bronx. La giovane madre avrebbe dovuto partorire a fine febbraio, ma e' entrata in travaglio poco dopo l'operazione, durata cinque ore, mentre si trovava nel reparto cure intensive. Dato che l'ospedale in cui si trovava non disponeva di un reparto maternita', i sanitari hanno dovuto chiamare un'equipe ostetrica da una struttura vicina. La piccola e' stata chiamata Georgina Mary, dal nome del padre, George, e di quello di una infermiera che e' stata molto vicina alla madre. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)