FINANZIAMENTO PARTITI: PDS - SIAMO D'ACCORDO CON SCALFARO
FINANZIAMENTO PARTITI: PDS - SIAMO D'ACCORDO CON SCALFARO

ROMA, 5 GEN. - (ADNKRONOS) - IL PDS E' ''ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO'' CON IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCALFARO SUL FATTO CHE, PER QUANTO RIGUARDA IL FINANZIAMENTO AI PARTITI ''NON E' AMMISSIBILE ALCUN COLPO DI SPUGNA'' SUL PASSATO, E SULLA NECESSITA' DI INTRODURRE NUOVE REGOLE PER IL FINANZIAMENTO DELLA POLITICA. E' QUANTO SOSTIENE IN UNA INTERVISTA AL GR1 IL RESPONSABILE DEGLI AFFARI ISTITUZIONALI DEL PDS E COMPONENTE DELLA BICAMERALE, CESARE SALVI.

''LE DUE QUESTIONI PERALTRO - AGGIUNGE SALVI - SONO SEPARATE: NELL'ESAME CHE SI E' AVVIATO AL SENATO DELLA RIFORMA E DEL SUPERAMENTO DELLA VECCHIA LEGGE SUL FINANZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI NON VI E' ALCUN ELEMENTO CHE RIGUARDI CONDONI O AMNISTIE''. SECONDO L'ESPONENTE DEL PDS LA LEGGE SUL FINANZIAMENTO ''ERA FATTA MALE, MA NON COMPORTAVA AFFATTO LA LEGITTIMITA' DI COMPORTAMENTI IN VIOLAZIONE DEL CODICE PENALE''. NE' SALVI CONCORDA SUL FATTO CHE TUTTI I PARTITI ABBIANO FATTO RICORSO A FINANZIAMENTI ILLEGALI, ANOMALI O IRREGOLARI. ''NON CREDO -SOTTOLINEA SALVI- CHE SI DEBBA FARE UNA GENERALIZZAZIONE DI QUESTO TIPO: DEL RESTO, BASTA GUARDARE LE CRONACHE DEI GIORNALI PER VEDERE CHE PER IL 95 PER CENTO GLI INQUISITI FANNO SEMPRE CAPO PIU' O MENO AGLI STESSI PARTITI''.

''L'IDEA CHE LO STATO TRASFERISCA FONDI PUBBLICI AI PARTITI -PROSEGUE SALVI - CONTIENE UN PRINCIPIO CHE VA SUPERATO DEFINITIVAMENTE E TUTTAVIA FORME DI SOSTEGNO PUBBLICO, ANCHE FINANZIARIO, DELLA POLITICA CHE SIANO BASATE SULLA VOLONTA' DEI CITTADINI E NON SULLA VOLONTA' DEI PARTITI, DEVONO ESSERE INTRODOTTE COSI' COME AVVIENE IN TUTTE LE DEMOCRAZIE MODERNE''.

(POL/zn/adnkronos)