CACCIA: REGIONE LOMBARDIA SI APPELLA AL TAR CONTRO SOSPENSIONE
CACCIA: REGIONE LOMBARDIA SI APPELLA AL TAR CONTRO SOSPENSIONE

MILANO, 14 GEN. (ADNKRONOS) - LA GIUNTA REGIONALE LOMBARDA HA DECISO DI IMPUGNARE DAVANTI AL TAR DEL LAZIO L'ORDINANZA DEL MINISTERO DELL'AMBIENTE CON LA QUALE E' STATA DECRETATA LA SOSPENSIONE DELLA CACCIA SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE FINO AL 15 GENNAIO A CAUSA DEL MALTEMPO E DEL GELO CHE HANNO COLPITO NUMEROSE REGIONI ITALIANE.

SECONDO L'ASSESSORE ALL'AGRICOLTURA, CACCIA E PESCA GUIDO GALARDI, IL PROVVEDIMENTO, ADOTTATO IN BASE ALLA LEGGE NAZIONALE SULLA CACCIA SAREBBE INFATTI DI ESCLUSIVA COMPETENZA REGIONALE IN QUANTO ALLE REGIONI, SECONDO L'ART.19 DELLE LEGGE, E' AFFIDATA LA POSSIBILITA' DI RIDURRE O VIETARE L'ESERCIZIO VENTATORIO A DETERMINATE SPECIE E PER VARI MOTIVI.

''LE COMPETENZE SONO CHIARE -HA AFFERMATO L'ASSESSORE GALARDI- IN QUESTI CASI L'INTERVENTO SPETTA ALLE REGIONI E NON AL MINISTRO DELL'AMBIENTE SIA PURE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL'AGRICOLTURA. SI TRATTA QUINDI -HA CONCLUSO- DI UNA PALESE VIOLAZIONE DEI POTERI ATTRIBUITI ALLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI''.

(RED/zn/ADNKRONOS)