CASO GIARDINA: IL CSM (4) - UN INCONTRO CON IL MINISTRO
CASO GIARDINA: IL CSM (4) - UN INCONTRO CON IL MINISTRO

(adnkronos) - I consiglieri non intendono pero' trascurare le indicazioni del capo dello Stato poiche' nel testo della lettera aggiungono subito dopo ''quanto a possibili intese bilaterali tra le autorita' concertanti, la commissione ribadisce la sua disponibilita' ad incontrarsi con il ministro per esaminare congiuntamente e definire forme e contenuti di tali possibili intese''.

Concludendo questa parte della lettera Bressanni si richiama nuovamente al ''principio di leale cooperazione'' sancito dalla consulta e respinge poi i ''rilievi'' formulati da Martelli ''sulla correttezza dei rapporti tra la commissione ed il suo ufficio''. Per Bressani non puo' ''disconoscersi lo sforzo'' compiuto dalla commissione per lavorare ''collegialmente ed in una preoccupante condizione di carenza di personale'', tanto e' vero che sulle pratiche di cui aveva parlato Martelli ''la commissione e' gia' pervenuta alla prima determinazione di sua competenza'' e le relazioni relative ''sono state gia' trasmesse al ministero o sono in corso di trasmissione''.

Mentre per quanto riguarda le vacanze delle procure dei tribunali dell'Aquila, Verona e Terni, queste sono dipese rispettivamente ''da decesso, collocamento a riposo anticipato e dimissioni dei rispettivi titolari''.

(and/PE/ADNKRONOS)