EXTRACOMUNITARI: LA LEGA CRITICA IL GOVERNO
EXTRACOMUNITARI: LA LEGA CRITICA IL GOVERNO

roma, 14 gen. (adnkronos)- ''ancora una volta gli organi dello stato si muovono in contraddizione tra di loro e l'esecutivo fa orecchie da mercante alle parole pronunciate dai vertici della magistratura, in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario'', e' quanto rileva - in un comunicato - l'onorevole mario borghezio della lega nord, circa il decreto del ministro degli affari esteri sul ''flusso migratorio per cittadini stranieri non comunitari per l'anno 1993''.

''da una parte - afferma l'onorevole borghezio, autore di una interrogazione sull'argomento - c'e' la relazione del procuratore generale presso la suprema corte di cassazione, dottor vittorio sgroi, che punta il dito sui gravi problemi cagionati, in ordine all'aumento dei reati, dal fenomeno dell'immigrazione, sottolineando che, nonostante gli sforzi e le leggi, il fenomeno e' tutt'altro che sottocontrollo e la situazione ''continua ad essere assai precaria quanto a possibilita' di collocamento al lavoro e di alloggio; dall'altra c'e' il governo che decide con decreto di continuare con la politica delle ''porte spalancate'' concedendo permessi di temporanei di soggiorno e di lavoro a non meglio precisati soggetti stranieri ''per ragioni umanitarie'' e ai familiari di quelli gia' legalmente residenti in italia''.

(com/bb/adnkronos)