I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

ROMA. IL SEGRETARIO SOCIALISTA BETTINO CRAXI TERRA' DOMANI UNA CONFERENZA STAMPA SULLE VICENDE GIUDIZIARIE CHE HANNO PORTATO ALLA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE A PROCEDERE NEI SUOI CONFRONTI DELLA MAGISTRATURA MILANESE. IN QUELL'OCCASIONE, IL LEADER DEL PSI POTREBBE ANCHE ANNUNCIARE UFFICIALMENTE LE SUE DIMISSIONI DALLA CARICA DI SEGRETARIO. OGGI, SI E' RIUNITA LA SEGRETERIA SOCIALISTA. INTANTO, IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIULIANO AMATO HA CONFERMATO LA SUA INDISPONIBILITA' A GUIDARE IL PARTITO DI VIA DEL CORSO, DANDO INVECE LA SUA ''DISPONIBILITA' A CONTRIBUIRE FATTIVAMENTE ALLA RICERCA DI UNA SOLUZIONE UNITARIA PER L'ASSEMBLEA NAZIONALE'', IN VISTA DELLA QUALE PROSEGUONO I CONTATTI FRA LE VARIE COMPONENTI DEL GAROFANO.

Roma. Sono quattro le mozioni di sfiducia contro il governo depositate al senato. sono state presentate da da Rifondazione Comunista, Msi, Rete-Verdi e Lega Nord. I capigruppo alla camera del Pds, DI rifondazione comunista e DELla rete si sono incontrati per chiarire le intenzioni e le prospettive della mozione contro Amato. In un comunicato congiunto D'Alema, Magri e Novelli dichiarano che ''il governo Amato se ne deve andare non solo perche' ormai non ha nel parlamento e nel paese una base adeguata per fronteggiare i problemi reali sempre piu' stringenti, ma ANCHE perche' la sua politica ha prodotto pessimi risultati e sta diventando oggi ancor piu' dannosa''.

ROMA. DOPO LO SMOG, GLI SCIOPERI. DOMANI LE CITTA' ITALIANE SARANNO BLOCCATE DALLO SCIOPERO NAZIONALE DI QUATTRO ORE, PROCLAMATO DALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEGLI AUTOFERROTRANVIERI. L'ASTENSIONE DAL LAVORO, PER PROTESTARE CONTRO LA DIFFICILE SITUAZIONE FINANZIARIA DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E IL MANCATO RINNOVO DEL CONTRATTO DI LAVORO, SCADUTO DALLA FINE DEL '91. A ROMA, IL PREFETTO ALFIO CARUSO HA CHIESTO LA PRECETTAZIONE DEI DIPENDENTI DELL'ATAC E DELL'ACOTRAL.

Roma. Il disavanzo pubblico nei primi undici mesi del '92 e' ammontato a 146.185 miliardi, di cui 133.948 miliardi rappresentano il saldo netto da finanziare e 12.237 miliardi il deficit della gestione di tesoreria. Nei giorni scorsi il ministero del tesoro aveva quantificato in 163 mila miliardi la previsione di deficit per il '92, superiore di 8 mila miliardi rispetto all'obiettivo di 155 mila miliardi, tenendo conto ''che non sono state realizzate le previste entrate per le privatizzazioni quantificate in 7 mila miliardi''.

Roma. nel mese di ottobre '92, l'occupazione nelle grandi imprese industriali con piu' di 500 dipendenti e' diminuita dello 0,3 PER CENTO, rispetto al precedente mese di settembre. il calo rispetto ad ottobre '91 E' stato invece del 6,8 PER CENTO. nel periodo gennaio-ottobre '92 il calo complessivo degli occupati e' stato del 5,3 PER CENTO, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. la flessione occupazionale ha interessato tutti i rami di attivita'. nello stesso periodo si segnala un aumento dell'8,1 PER CENTO del ricorso alla CASSA INTEGRAZIONE.

MILANO. PIAZZA AFFARI HA CHIUSO CON IL MIB A QUOTA 1.034, REGISTRANDO UN INCREMENTO DELL'1,97 PER CENTO. IL RISULTATO E' GIUNTO AL TERMINE DI UNA SEDUTA CHE HA VISTO IL MIB GUADAGNARE FINO AL 3 PER CENTO, COMPLICE L'ATTESA PER I PROVVEDIMENTI A FAVORE DELLA BORSA CHE DOVREBBERO VENIRE DOMANI DAL GOVERNO, IL BUON ANDAMENTO DEGLI ORDINI DALL'ESTERO E IL SOSTEGNO AGLI ATTUALI EQUILIBRI VENUTO DA CONFINDUSTRIA. PER QUANTO RIGUARDA I CAMBI, VA REGISTRATA UNA SOSTANZIALE TENUTA DELLA LIRA MA SOPRATTUTTO LA MANCANZA DI UN'IMPENNATA DEL DOLLARO SOLITAMENTE MOLTO SENSIBILE, IN POSITIVO, AI MOMENTI DI CRISI INTERNAZIONALE. LA VALUTA STATUNITENSE HA CHIUSO INTORNO ALLE 1.501 LIRE MENTRE IL MARCO HA CHIUSO A 924 LIRE. (SEGUE)

(RED/zn/adnkronos)