TRASFUSIONI: INTERROGAZIONE DEI VERDI
TRASFUSIONI: INTERROGAZIONE DEI VERDI

roma 14 gen. -(adnkronos)- ''piu' di 400 persone in italia, dall''82 ad oggi, hanno contratto l'aids dopo aver effettuato una trasfusione di sangue infetto. e questo solo perche il ministero della sanita' non ha mai voluto prendere in considerazione metodi veramente sicuri per testare il sangue donato''. lo ha dichiarato alfonso pecoraro scanio, deputato dei verdi, nel corso di un incontro su ''sangue a rischio aids, le trasfusioni possono essere sicure ma de lorenzo non se ne e' ancora accorto''.

''gia' dal '91 -ha detto ancora pecoraro- e' disponibile una tecnica diagnostica in grado di rivelare se il sangue e' infetto o meno''. si chiama ''pcr, reazione a catena della polimerasi'', il miracolo che fa e' quello di individuare il virus dell'aids anche il giorno stesso che e' penetrato nell'organismo. con questa tecnica viene quindi eliminato il cosidetto ''periodo finestra'', quella fase in cui, non essendo ancora stati prodotti gli anticorpi contro il virus, ''elisa'', il test attualmente in uso, non riconosce un'infezione in atto. (segue)

(ste/zn/adnkronos)