CONFESERCENTI: RISCHIO CHIUSURA PER 20 MILA AZIENDE
CONFESERCENTI: RISCHIO CHIUSURA PER 20 MILA AZIENDE

ROMA, 14 GEN. (ADNKRONOS)- LA CRESCITA DEL PIL DI SOLO MEZZO PUNTO PREVISTO PER IL '93 DAL CER CONFERMA LE IMPRESSIONI E I DATI DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA CONFESERCENTI. SECONDO UNA NOTA, INFATTI, VENTIMILA AZIENDE COMMERCIALI E TURISTICHE DEL NOSTRO PAESE CHIUDERANNO I BATTENTI IN QUEST'ANNO CREANDO COMPLESSIVAMENTE UN TAGLIO OCCUPAZIONALE DI QUASI 50 MILA ADDETTI NEL SETTORE.

ANCHE LA CONFESERCENTI CONFERMA DUNQUE IL DATO RECESSIVO DELL'ECONOMIA, RICORDANDO CHE QUESTO E' ANCHE IL PRODOTTO DI UNA ECCESSIVA PRESSIONE FISCALE SULLE AZIENDE AL LIMITE DELLA SOPPORTABILITA. ''NON VORREMMO - CONCLUDE LA NOTA DELLA CONFESERCENTI - CHE IL NUOVO AGGIUSTAMENTO DELLA MANOVRA ECONOMICA RICHIESTO DAL FONDO MONETARIO DI 20 MILA MILIARDI VENGA SCARICATO ANCORA SUI REDDITI DELLA IMPRESA MINORE. I TAGLI DOVRANNO CADERE SOLO SULLA PLETORICA SPESA PUBBLICA, VERA MINA VAGANTE DELLA NOSTRA ECONOMIA''.

(COM/BB/ADNKRONOS)