FALLIMENTI: ISTAT- AUMENTANO DEL 2,7 PER CENTO
FALLIMENTI: ISTAT- AUMENTANO DEL 2,7 PER CENTO

roma, 14 gen (adnkronos)- Aumentano i fallimenti in Italia. Tengono le ditte individuali, ma per le societa' il primo semestre del 1992 e' andato DECISAMENTE MALE. E' quanto emerge dalla rilevazione compiuta dall'istat sui fallimenti dichiarati nel primo semestre 1992 sul corrispondente periodo del 1991.

Nei primi sei mesi dell'anno passato, i fallimenti sono ammontati a 6.277 con un aumento del 2,7 per cento. Di questi, rileva l'istat, 1.623 fallimenti sono stati dichiarati da societa' individuali o societa' di fatto, pari ad una flessione del 6,7 per cento rispetto al primo semestre del '91. Un flessine che pero' e' stata piu' che compensata dai 4.654 fallimenti dichiarati ddalle societa' legalmente costituite con un incremento del 6,5 per cento.

Nel valutare questi dati, avverte l'istituto centrale di statistica, si deve tuttavia tener conto del fatto che esiste una discrepanza temporale tra il momento in cui la ditta o la societa' manifesta le prime concrete difficolta' e l'effetTiva presentazione in tribunale dell'istanza di fallimento.

Fatta questa considerazione, dai dati dell'istat emerge un altro dato significativo: e' l'agricoltura il settore piu' colpito dai fallimenti. Il numero assoluto e' relativamente basso ( 68 dichiarazioni) ma colpisce il fatto che l'incremento e' stato del 28,3 per cento. (segue)

(maz/PE/ADNKRONOS)