OCCUPAZIONE: 250 MILA ESUBERI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
OCCUPAZIONE: 250 MILA ESUBERI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Roma, 14 Gen. (Adnkronos) - Sono 250 mila i posti a rischio nelle piccole e medie imprese. Una stima dell'istituto Tagliacarne e diffusa oggi dall'osservatorio delle imprese della task force sull'occupazione riunito a palazzo Chigi assieme al sottosegretario alla presidenza del consiglio Fabio Fabbri e ai rappresentanti dell'imprenditoria, per esaminare i recenti provvedimenti legislativi e lanciare nuove proposte per arginare la crisi occupazionale.

In particolare si prevede che nei prossimi tre mesi per le aziende da uno a cento addetti i licenziamenti possono coinvolgere un massimo di 270 mila persone e 21 mila per le aziende da 100 a 499 addetti. Un totale che oscillerebbe da un minimo di 265 mila persone ad un massimo di 292 mila. Cifre alle quali l'osservatorio conta di far fronte con l'attuazione di leggi che consentano il riequilibrio della struttura finanziaria e nuovi investimenti accanto alla costituzione di un fondo per la capitalizzazione delle piccole e medie imprese.

Nel complesso, nella finanziaria, sono stati rifinanziate leggi per 1.390 miliardi di lire dalla Sabatini all'Artigiancassa. Il fondo invece, consentira' alle imprese escluse dalla borsa, di disporre di capitali di rischio. La dotazione e' di 500 miliardi di lire per i prossimi cinque anni. Si ritiene che questa iniezione di denaro possa contribuire a far nascere nuova occupazione per almeno 16 mila addetti. (Segue)

(Cre/BB/ADNKRONOS)