OCCUPAZIONE: INCANTENATI PER PROTESTA DIFRONTE ALL'ENI
OCCUPAZIONE: INCANTENATI PER PROTESTA DIFRONTE ALL'ENI

roma, 14 gen. (adnkronos)- Un gruppo di operai e sindacalisti degli impianti chimici di crotone si sono incatenati davanti al palazzo dell'eni di piazza mattei a roma. Protestano per il mancato avvio da parte dell'eni delle iniziative di reindustraliazzione dell'area di crotone a compensazione della chiusura del forno fosforo annunciato dall'enichem tre mesi fa.

Queste iniziative di reindustrializzazione erano state concordate nell'ottobre del '91 durante un incontro a palazzo Chigi tra i sindacati dei lavoratori chimici, il governo, l'eni e l'enichem. IN quell'occasione, nel quadro del piano strategico quadriennale per la chimica, venne stabilito che per far fronte ai problemi occupazionali derivanti dalla crisi della chimica nell'area di crotone venissero avviate contestulamente programmi di ristrutturazione degli impianti e di realizzazione di nuove opportunita' occupazionali.

Tra queste, l'unica che ha visto la luce del sole -sostengono fonti sindacali- e' stata lo stabilimento per la produzione di racchette da tennis della carbon valley controllata della selenia. Ma da tre mesi la Carbon Valley non paga piu' stipendi. A cio' si aggiunge che, mentre viene annunciata la chiusura del forno fosforo, sono fermi i programmi di intervento ambientale che l'eni si era impegnata a realizzare per sostenere l'occupazione.

(red/gs/adnkronos)