PUBBLICO IMPIEGO: PDS CONTRARIO A DECRETO LEGISLATIVO
PUBBLICO IMPIEGO: PDS CONTRARIO A DECRETO LEGISLATIVO

Roma, 14 gen. - (adnkronos) - giudizio negativo del pds sulla riforma del pubblico impiego contenuta nel decreto legislativo presentato dal governo. in una nota del gruppo parlamentare del pds si rileva la necessita' di eliminare ''sacche di privilegi e differenziazioni'', giungendo ad una piattaforma che regoli i principali aspetti contrattuali sia del lavoro pubblico sia di quello privato.

il pds ritiene invece la proposta governativa ''ispirata sopratutto dalla volonta' di ribadire e rafforzare tutti i possibili spazi di poteri auto-organizzatori della burocrazia ministeriale, specie dell'alta burocrazia, non temperati dal criterio del rispetto, in ogni caso, della legge da un lato e dei contratti collettivi dall'altro''.

''gravi dubbi'' sollevano, a parere del pds, le parti del decreto relative alla rappresentanza unica e obbligatoria di tutte le pubbliche amministrazioni conferita ad una unica agenzia, e quelle sul controllo degli atti amministrativi delle regioni. perplessita' anche sulla contrattazione, non affidata secondo il pds alla rappresentativita' sindacale ''effettiva e accertata'' ma solo a quella presunta. contrario il pds anche ''al tentativo di spezzare l'unitarieta' del settore docente nelle universita''', a quello di reintrodurre la possibilita' di conferire ai magistrati incarichi estranei ai doveri d'ufficio.

(red/BB/ADNKRONOS)