USTICA: GALASSO SU OMICIDIO BOEMIO
USTICA: GALASSO SU OMICIDIO BOEMIO

Milano, 14 gen. (Adnkronos) - ''Con l'uccione del generale Boemio cresce ancora la lista delle morti nell'inchiesta su ustica, che diventano sette compresi 6 militari in servizio a Grosseto e a poggioBallone, presso il centro radar in quella tragica sera del 27 giugno 1980''. E' questo il commento di alfredo Galasso, avvocato di parte civile dei familiari delle vittime della strage di Ustica e Parlamentare della rete, all'indomani dell'omicidio a Bruxelles del generale Roberto Boemio che all'epoca della strage di Ustica ricopriva un ruolo di rilievo nell'aviazione militare italiana (capo di stato maggiore della terza regione aerea con sede a Bari).

''Nonostante l'alone di mistero e di morte che circonda ancora la vicenda dell'abbattimento del dc 9 -ha dichiarato Galasso - e nonostante le numerose sollecitazioni e richieste giunte al governo da piu' parti per far luce sulla vicenda, sono troppe le domande che rimangono senza un minimo esito chiarificatore''. (segue)

(CAR/BB/ADNKRONOS)