EROTISMO: SENATORE SCRIVE KAMASUTRA IN VERSI
EROTISMO: SENATORE SCRIVE KAMASUTRA IN VERSI

ROMA, 15 GEN. -(ADNKRONOS)- Si aggira in Parlamento un politico erotomane, autore di un piccantissimo kamasutra, degno della piu' spinta letteratura orientale, anche se scritto sulle rive del Tevere. Da quando in libreria, per i tipi della Newton Compton, e' uscita la raccolta di ottave ''In chiave erotica'', si e'aperta la caccia all'autore.

Chi si nasconde dietro l'Anonimo Palatino che firma l'originale kamasutra all'italiana con 106 modi diversi di fare l'amore? Il senatore Luigi Anderlini, ex presidente del gruppo della Sinistra Indipendente, che firma la prefazione del libro, conosce molto bene il misterioso autore dei versi hard. ''E' un mio amico e per non perdere la sua amicizia ho scritto due paginette, anche a rischio di essere annoverato tra i pornografi'', spiega fra il serio e il faceto Anderlini.

Gira voce che si tratti di un inquilino del Senato. Anderlini non conferma e non smentisce. ''Sull'Anonimo Palatino -dichiara all'Adkronos- si possono fare solo congetture. La lingua che adopera risente della parlata romanesca. L'aggettivo palatino fa certamente riferimento alla nota Antologia Palatina (la celebre raccolta di 5.000 distici erotici greci) ma ha anche qualche rapporto col Palazzo, il palazzo della politica nel significato piu' moderno, pasoliniano, del termine''. Nei corridoi di Palazzo Madama qualcuno fa il nome dello stesso Anderlini, che pero' respinge ogni addebito. (segue)

(Pam/zn/adnkronos)