RAIDUE: DOV'ERI QUELLA NOTTE (4)
RAIDUE: DOV'ERI QUELLA NOTTE (4)

(ADNKRONOS) - NOTE DI PRODUZIONE - ''IL FILM SI SNODA ATTRAVERSO I DESERTI COSTIERI, RAGGIUNGE I QUASI QUATTROMILA METRI DI CUZCO, CAPITALE DELL'IMPERO INCA, E DI SPERDUTI VILLAGGI ANDINI DOVE SOPRAVVIVONO I RITI MAGICI DI REMOTI CULTI RELIGIOSI''.

''IL REGISTA SAMPERI CON LA TROUPE E' STATO IMMERSO PER MESI IN QUESTA ATMOSFERA INQUIETANTE PER COGLIERE CON GLI OCCHI DELLA PROTAGONISTA EUROPEA LO SPIRITO DI QUESTA GENTE, IL LORO CORAGGIO, LA DIGNITA' OFFESA, LA FANTASIA CHE SI OPPONE ALLA PIU' SQUALLIDA MISERIA''.

''LA DISSENTERIA HA IMMOBILIZZATO IN CAMERA IL DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA E PARTE DELLA TROUPE, UNA MACCHINA DA PRESA E' PRECIPITATA IN UN TORRENTE, UNA JEEP CON DUE ATTRICI SI E' CAPOVOLTA IN PIENO DESERTO. GRANDE PAURA MA NIENTE DI ROTTO''.

''DURANTE LE RIPRESE SI PASSA DAL LIVELLO DEL MARE A QUATTROMILA METRI, LA TROUPE SENTE I DISAGI DELL'ALTITUDINE. LA TESTA GIRA, LE GAMBE SI FANNO PESANTI, LAVORARE DIVENTA FATICOSO PER TUTTI''.

''DA TEMPO I TURISTI SONO RARI. LA SPIEGAZIONE UFFICIALE E' LA RECESSIONE, MA NON C'E' SOLO QUESTO. C'E' IL COLERA CHE, SEBBENE MINIMIZZATO DA AUTORITA' E STAMPA, MIETE VITTIME NUMEROSE. C'E' IL TERRORISMO, CIRCOSCRITTO AD ALCUNE REGIONI, MA CHE HA CREATO OVUNQUE UN'ATMOSFERA DI INSICUREZZA E PAURA. C'E LA PICCOLA CRIMINALITA', IL CUI SPETTRO TI FA SENTIRE A DISAGIO OGNI VOLTA CHE CI SI TROVA SOLI IN UN MERCATO, IN UNA STRADA DI COMPAGNA, IN UN QUARTIERE DI PERIFERIA. E LA CORRUZIONE, CHE TROVA RAGIONE E ALIMENTO NELLA MISERIA STESSA''. (SEGUE)

(RED/PE/ADNKRONOS)