OSIMO: GLI ITALIANI D'ISTRIA SOLLECITANO NEGOZIATO
OSIMO: GLI ITALIANI D'ISTRIA SOLLECITANO NEGOZIATO

ROMA, 20 GEN.(ADNKRONOS) - La guerra in Bosnia non ha reso piu' facile la vita dei trentamila italiani che vivono in Istria, Quarnaro e Dalmazia. Sopravvissuta al regime comunista di Belgrado, ora che Croazia e Slovenia sono divenuti Stati indipendenti, la minoranza autoctona italiana vive infatti le difficolta' del momento, anzitutto quelle che nascono dal vivere divisa tra due Stati e in condizioni di grandi disparita' amministrative ed economiche.

Di questi problemi si e' parlato oggi a Roma, nel corso di un incontro alla Farnesina tra i rappresentanti dell'Unione Italiana in Istria e il ministro degli esteri Emilio Colombo. Un incontro che la minoranza italiana aveva atteso dal novembre scorso, appunto per fare un quadro dei problemi sorti dalla dissoluzione della federazione jugoslava e per sollecitare la promessa rinegoziazione del Trattato di Osimo, l'accordo che nel 1975 sanci' l'annessione della zona B di Trieste alla Jugoslavia. (segue)

(RED/BB/ADNKRONOS)