SOMALIA: GEN. ANGIONI - L' ITALIA SUI BINARI GIUSTI
SOMALIA: GEN. ANGIONI - L' ITALIA SUI BINARI GIUSTI

Roma, 20 gen. (Adnkronos) - ''Non ci sara' un vuoto, il disimpegno americano sta avvenendo ed avverra' in modo graduale''. Il generale Franco Angioni, comandante dieci anni fa in Libano del contingente 'Italcon' ed oggi presidente del Casd (Centro Alti Studi della Difesa), non ha eccessivi timori per gli sviluppi della 'fase due' della missione multinazionale in Somalia. ''L'Italia sta facendo la sua parte - dice all'Adnkronos - e l'azione del nostro contingente si e' subito incanalata sui binari giusti. Siamo percio' in grado di far fronte adeguatamente agli eventuali impegni che si presenteranno quando, archiviata la fase dell'aiuto umanitario, si trattera' di restituire una struttura di vita civile alla Somalia, la cosiddetta Unosom Due che comincera' nelle prossime settimane sotto il diretto controllo dell'Onu''.

Rispetto alla propria precedente esperienza in Libano, il generale Angioni individua alcune differenze nella missione Ibis in corno d'Africa, prima fra tutte ''una diversita' di tipo geografico. Il nostro lavoro si limito' alla citta' di Beirut, i militari italiani in Somalia operano a Mogadiscio e lungo una vasta area al di fuori della capitale''.

(Mac/BB/ADNKRONOS)