SUDAFRICA: I BOERI CERCANO ISRAELE IN MOZAMBICO
SUDAFRICA: I BOERI CERCANO ISRAELE IN MOZAMBICO

Johannesburg, 20 gen -(adnkronos)- Gli ultra' bianchi sudafricani cercano la loro ''Israele'' in Mozambico. Nella loro spasmodica ricerca di una terra dove costituire un ''bantustan'' bianco lontano da un Sudafrica a loro avviso destinato a capitolare alla maggioranza nera rappresentata dall' ''African National Congress'' (Anc) di Nelson Mandela, un gruppo di oltranzisti bianchi afrikaner, gli ''Israeliti'', ha deciso di stabilirsi nel Mozambico del Sud. Una societa' immobiliare del Transvaal, nel Sudafrica settentrionale, ha presentato un progetto ventennale del costo di mezzo miliardo di dollari (750 miliardi di lire) per la costituzione di un ''bantustan'' nella provincia meridionale mozambicana di Gaza.

Gli ''Israeliti'' - gruppo che conta tra i suoi membri Barend Strydom, leader pluriomicida del gruppo terroristico dei ''Lupi Bianchi'' - avrebbero avviato un negoziato con la Renamo (Resistenza Nazionale Mozambico), guerriglia antimarxista che controlla gran parte di Gaza, ed acquistato tramite la ''Sub-Sahara development Company'' di Pietersburg, nel Tranvaal del Nord, una fattoria adibita alla produzione del latte situata vicino alla capitale mozambicana Maputo. Due settimane fa hanno fatto perdere le loro tracce a Londra due cittadini sudafricani accusati di avere tentato di acquistare circa 50 miliardi di lire di armi per conto del ''Movimento di Resistenza Afrikaner'' del leader boero Eugene TerreBlanche. Nella stanza d'albergo di Daniel Oosthuysen e Graham Hartmann la polizia britannica ha anche rinvenuto documenti riguardanti un progetto per l'acquisto di un milione di ettari di terra in Mozambico.

(lun/ZN/ADNKRONOS)