MAFIA: MASTELLONI - E' IL MOMENTO DI SANTAPAOLA
MAFIA: MASTELLONI - E' IL MOMENTO DI SANTAPAOLA

Venezia, 27 gen.(adnkronos)- E' Nitto Santapaola l'uomo in grado di guidare la mafia dopo l'arresto di Toto' Riina. E' la convinzione del giudice veneziano Carlo Mastelloni, che gia' nei mesi scorsi aveva parlato del crescente peso all'interno dell'organizzazione del latitante Santapaola. ''E' l'unico -dice Mastelloni- in grado di avere un 'progetto politico' dopo l'arresto di Pippo Calo'. Ed e' anche in ottimi rapporti con Leoluca Bagarella, il cognato di Riina''.

Quanto all'allarme attentati lanciato dal governo nella relazione semestrale sull'attivita' di contrasto, Mastelloni disegna uno scenario ''controcorrente''. E parla -senza fare nomi- di obiettivi ''destabilizzanti'', la cui uccisione potrebbe scatenare aspre polemiche. ''Non credo ad una guerra interna alla mafia -dice Mastelloni- perche' andrebbe ad incidere sugli affari dell'organizzazione, sulle finanze. Il pericolo, a mio giudizio, e' che la mafia punti al cuore dello stato. Cosa Nostra si trova ad affrontare un problema gravissimo per la sua sopravvivenza. Per la prima volta quasi tutti i capi sono in carcere e le famiglie sono rimaste senza guida. L'opzione, a questo punto puo' essere duplice: una strada militare, cioe' un tentativo di fuga di massa dal carcere, Ma e' una ipotesi improbabile, oppure rispondere con un attacco terroristico allo stato, con omicidi eccellenti o attentati di grande impatto, con una strategia simile a quella delle Brigate Rosse''.

Le famiglie mafiose -secondo Mastelloni- comunque ''una risposta la pretendono. C'e' poi da tenere conto del fatto che gli scenari possibili del dopo Riina non possono prescindere dalla necessita di difendere il ruolo di Cosa Nostra come moderna organizzazione criminale e di preservare, nel contempo, il suo tradizionale modo di essere. Finora queste due anime erano incarnate da Riina e da Calo'. Il primo garantiva la continuita', era un collante simbolico e carismatico, mentre il secondo garantiva la modernizzazione dell'organizzazione, ne rappresentava l'anima per cosi' dire imprenditoriale''.

(red/AS/adnkronos)