TERRORISMO: AMATO - I RISCHI VENGONO DA BALCANI E SOMALIA
TERRORISMO: AMATO - I RISCHI VENGONO DA BALCANI E SOMALIA

Roma, 27 gen. (Adnkronos) - La guerra nell'ex Jugoslavia, la situazione in Somalia e quella nel mondo islamico. Questi i focolai di tensione che potrebbero coinvolgere il nostro Paese in episodi di terrorismo o di guerriglia. L'allarme e' stato lanciato dalla relazione del Presidente del Consiglio, Giuliano Amato, sulla politica informativa e della sicurezza, relativa al secondo semestre del '92.

''Il conflitto nei Balcani -si legge nella relazione- puo' avere, anche per l'Italia, conseguenza imprevedibili sul piano della sicurezza interna e dei rapporti internazionali. In tale situazione di continua esasperazione del conflitto, non e' dato di intravedere alcuna possibile soluzione della grave crisi in atto in Bosnia Erzegovina. Ne' e' da escludere l'estensione del confronto armato al Montenegro, Kosovo, Vojvodina ed anche alla Macedonia''.

''Constatata l'inefficacia delle sanzioni -prosegue la relazione- decise in sede ONU, sono aumentate le pressioni internazionali per l'adozione di misure piu' severe, fino ad un intervento militare, per costringere i belligeranti a ricercare la composizione del conflitto''. (segue)

(Rao/gs/adnkronos)