EDITORIA: COMMISSIONE GOVERNO-EDITORI A FINE FEBBRAIO
EDITORIA: COMMISSIONE GOVERNO-EDITORI A FINE FEBBRAIO

ROMA, 3 FEB. (ADNKRONOS)- LA COMMISSIONE PARITETICA GOVERNO-EDITORI, DESTINATA AD AFFRONTARE I PROBLEMI TECNICI E STRUTTURALI DELLA CIRCOLAZIONE DEI QUOTIDIANI E DEI PERIODICI IN ITALIA, SARA' INSEDIATA ENTRO LA FINE DI FEBBRAIO, NON APPENA SARANNO PERVENUTE LE DESIGNAZIONI NOMINATIVE DEI SUOI MEMBRI.

LO HA ANNUNCIATO IL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SEN. FABIO FABBRI CHE HA DATO NOTIZIA CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO HA FIRMATO IL DECRETO COSTITUTIVO DI QUESTA COMMISSIONE, ISTITUITA DALL'ART. 29 DELLA LEGGE SULL'EDITORIA (LA LEGGE N. 67/87) CHE PREVEDE UN ORGANISMO, PER L'APPUNTO PARITETICO, TRA RAPPRESENTANTI DEI MINISTERI (PRESIDENZA, TESORO, INDUSTRIA, POSTE, TRASPORTI) E RAPPRESENTANTI DEGLI EDITORI (FIEG, USPI, AIE), PRESIEDUTA DAL SOTTOSEGRTARIO ALLA PRESIDENZA E INCARICATA DI FORMULARE PROPOSTE PER MIGLIORARE I SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DELLA STAMPA, PER AMPLIARE LE RETI DI VENDITA, PER MIGLIORARE L'ACCESSO ALLE INFORMAZIONI, L'UTILIZZO DEL SATELLITE E PER ESAMINARE I PROBLEMI DELLA PUBBLICITA'.

''PROBLEMI BUROCRATICI HANNO RITARDATO L'AVVIO DI QUESTA DELICATA E IMPORTANTE COMMISSIONE - HA DETTO IL SOTTOSEGRETARIO FABBRI - CHE ORA DEVE INSEDIARSI E PROCEDERE SPEDITAMENTE VERSO LA FORMULAZIONE NON DI UN LIBRO DEI SOGNI, MA DI ALCUNE REALISTICHE MISURE DI MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI, NEL QUADRO DI UNA MODERNIZZAZIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO E DISTRIBUTIVO DEI QUOTIDIANI E PERIODICI, A FRONTE NON SOLO DELLE DIFFICOLTA' MA ANCHE DELLE OPPORTUNITA' CREATE DALLE PUR DIFFICILI CONDIZIONI DEL MERCATO''.

(RED/BB/ADNKRONOS)