ISA: GARDINI TORNA IN BORSA FRA TRE ANNI
ISA: GARDINI TORNA IN BORSA FRA TRE ANNI

MILANO, 3 FEB.(ADNKRONOS)- RAUL GARDINI POTREBBE TORNARE a PIAZZA AFFARI FRA CIRCA tre anni, PORTANDO IN QUOTAZIONE LA ISA, CONTROLLATA AL 57,5 PER CENTO DALLA HOLDING DEL GRUPPO (GARDINI SRL). LA PREVISIONE E' DEL VICEPRESIDENTE DELLA ISA, GIOVANNI SIMONI, CHE E' ANCHE DIRETTORE GENERALE DELLA GARDINI SRL.

''POTREMMO QUOTARE LA ISA NEL SUO COMPLESSO, CERTO NON PRIMA DI TRE ANNI'', HA AFFERMATO SIMONI A MARGINE DELLA PRESENTAZIONE OGGI A MILANO DI UNA NUOVA SOCIETA' CONTROLLATA DAL GRUPPO, LA ''PRINTED CIRCUIT SYSTEMS'' (PCS) CHE OPERERA' NEL SETTORE DEI CIRCUITI STAMPATI PER L'INDUSTRIA ELETTRONICA.

ANCHE PER LA PCS, CHE RIUNISCE TRE AZIENDE GIA' PRESENTI NEL SETTORE, SEMBRA PROFILARSI UN FUTURO ALLE CORBEILLES: ''IL NOSTRO OBIETTIVO E' DI ARRIVARE AD UN RADDOPPIO DEL FATTURATO E ALLA QUOTAZIONE IN BORSA ENTRO CINQUE ANNI'', HA AFFERMATO IL NEOPRESIDENTE DELLA PCS ENNIO PRESUTTI CHE, VA RICORDATO, CONTROLLA IL 12 PER CENTO DELL'ISA.

PCS, CAPITALE SOCIALE PARI A 500 MILIONI DI LIRE, E' CONTROLLATA AL 55,3 PER CENTO DALL'ISA E VEDE COME SOCI DI MINORANZA GLI IMPRENDITORI CUI FANNO RIFERIMENTO LE AZIENDE DEL SETTORE CHE COSTITUISCONO il NOCCIOLO DELLA PCS STESSA: FAUSTO FIORETTI (CISEL) COL 21 PER CENTO; ALFREDO PAUTASSO (FCE) COL 21 PER CENTO E GIANLUIGI CRIPPA (FONOVER) COL 2,7 PER CENTO . PCS A SUA VOLTA ENTRERA' NELLE SOCIETA' PARTECIPANTI PER IL 30 PER CENTO. (SEGUE) (CAR/LR/ADNKRONSO)

null