RAITRE: ''VOGLIA DI TENEREZZA'' (4)
RAITRE: ''VOGLIA DI TENEREZZA'' (4)

19 febbraio

LA COMUNITA' DI VILLA PIZZONE

La bovisa e' un quartiere periferico di Milano dove gli inquilini di brutti palazzi-dormitorio possono contare su un grande spazio verde e su un antico casolare ristrutturato e gestito dagli abitanti di Villa Pizzone. Qui una ''famiglia aperta'' con ragazzi di tutte le eta', guidata dai coniugi Volpi, vive l'esperienza dell'adozioe e dell'affidamento con circa venti persone. I coniugi volpi, durante il loro soggiorno in Ruanda, in AFrica, dove lavoravano, hanno avuto la prima figlia. In ospedale hanno incontrato un uomo di colore in lacrime con una bimba tra le braccia. La moglie era morta di parto, lui non poteva tenere la bambina. I volpi l'hanno presa con loro e cresciuta insieme alla figlia che gia' avevano e gli altri bambini che sono nati dopo. Piera, la bambina africana di allora, oggi ha ventinove anni e vive con la sua nuova famiglia nella comunita' di villa PIzzone.

26 febbraio

LA MAMMA SARA' BELLISSIMA

Filo conduttore della puntata sono le testimonianze della dottoressa Cavallo, presidente del Tribunale dei minori di Napoli, e dell'assistente sociale gilda biffa. le riprese ono state effettute presso il Tribunale dei Minori e in vari istituti, tra cui il San domenico Savio nel quartiere forcella, dove sono ospitati bambini tra i sei e gli undici anni. Le telecamere entrano nella ''Casa Famiglia'' della signora Sbregna, che si prende cura in particolare dei bambini handicappat i quali, in alcuni casi, se circondati da affetto, dimostrano sensibili miglioramenti.

(com/as/adnkronos)