DE LONGHI: 650 MLD NEL '92 - VA IN RUSSIA
DE LONGHI: 650 MLD NEL '92 - VA IN RUSSIA

Treviso, 15 feb. (Adnkronos) - La De Longhi, produttrice di elettrodomestici, ha chiuso il '92 con un fatturato di 650 mld di lire, di cui il 70 per cento in esportazioni, con un aumento del 16 p.c. rispetto al 91. Entro il 95 la De Longhi mira a raggiungere un fatturato di 1000 miliardi.

Nei giorni scorsi la De Longhi ha stipulato un accordo di collaborazione con la spa impulse scientific production association russia, una societa' governativa che dipende dal ministero dell'industria russo. La spa impulse di san pietroburgo ha un capitale sociale di 2,30 mld di rubli e conta 5 mila 300 dipendenti. L'accordo di collaborazione con la De LOnghi prevede la costruzione di forni a microonde e di forni elettrici a marchio de Longhi per un volume di 500 mila pezzi all'anno che verranno distribuiti nei mercati della russia e della csi. L'accordo durera' 7 anni, rinnovabile alla scadenza, il suo valore ammonta a 43 milioni di dollari.

Si tratta del terzo contratto di collaborazione industriale che la de longhi stipula con societa' russe per un valore globale di 78 milioni di dollari. La realizzazione di quest'ultimo progetto favorira' alla de Longhi la penetrazione ulteriore di questi mercati dove i prodotti con il suo marchio saranno anche distribuiti da partners locali.

(dac/gs/adnkronos)