FISCO: REDDITOMETRO RADDOPPIA I GUADAGNI DEI DIPENDENTI
FISCO: REDDITOMETRO RADDOPPIA I GUADAGNI DEI DIPENDENTI

Roma 15 feb. - (adnkronos) - gli italiani per il fisco rischiano di diventare tutti ''ricchi'' ed ''evasori'': l'operazione ''redditometro'' lanciata nei giorni scorsi in fase sperimentale sta facendo ''impazzire'' i 2 milioni 300 mila contribuenti ai quali e' stato recapitato il questionario sui beni indicatori del tenore di vita. e non sono pochi a scoprire di essere molto piu' ricchi di quanto effettivamente guadagnano o hanno dichiarato al fisco.

il pensionato che abita la casa acquistata in anni di sacrificio ed ha anche una piccola utilitaria rischia di scoprire di avere un reddito presunto doppio di quello della sua pensione, ma ancora peggio puo' andare alla giovane coppia che ha deciso di acquistare una casa facendo un mutuo: se paga 15 milioni l'anno deve avere un reddito di almeno 45 milioni. se poi la coppia ha anche la macchina il reddito e' ancora superiore. si tratta di soggetti che mai avrebbero pensato di entrare nel mirino del fisco, ma applicando il redditometro alle finanze hanno fatto una curiosa scoperta: gli evasori non si annidano solo nelle cosiddette categorie a rischio (commercianti, professionisti e imprese), ma anche tra i pensionati e i lavoratori dipendenti.

questi ultimi, limitatamente al campione al quale e' stato inviato il questionario sul redditometro, hanno un reddito presunto calcolato sulla base dei dati gia' posseduti dall'amministrazione finanziaria pari al 220 per cento di quello dichiarato nell'89. sempre secondo le finanze in testa alla classifica dell'evasione si piazza il commercio all'ingrosso con un reddito presunto pari al 340 per cento di quello dichiarato, seguito dal commercio al minuto (330 per cento), dalle imprese manufatturiere (280 per cento) e dalle attivita' professionali (270 per cento). (segue)

(ric/pan/adnkronos)