RIFIUTI: CERCASI LEGGE PER LE MATERIE PRIME SECONDE (4)
RIFIUTI: CERCASI LEGGE PER LE MATERIE PRIME SECONDE (4)

(adnkronos) - Saranno piu' semplici anche le procedure per lo stoccaggio dei rifiuti, ma l'applicazione di queste agevolazioni ''sara' in ogni caso subordinata all'adozione delle norme tecniche e dei criteri richiesti dalla direttiva Cee 91/156, da definire con decreto del ministero dell'Ambiente, di concerto con il Mica, entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto legge''. Per i rifiuti esclusi dall'elenco ''I'' e' invece prevista un'autorizzazione specifica per riutilizzare i materiali o le fonti di energia che possono derivarne.

La categoria dei ''rifiuti recuperabili'' potra' dunque ricomprendere anche altri materiali, che dovranno pero' essere gestiti sulla base di una regolamentazione molto severa. ''Per garantire la massima sicurezza per l'uomo e l'ambiente abbiamo stabilito una griglia di autorizzazioni e controlli molto stringenti'', spiegano al Ministero dell'Ambiente.

Cosi', per tutti i rifiuti che non compaiono nell'elenco ''I'', dovranno essere preventivamente autorizzati sia l'esercizio di impianti di smaltimento, che le attivita' di trattamento stoccaggio e recupero. E' previsto inoltre che possano essere stabilite prescrizioni specifiche per alcuni rifiuti in modo da ''assicurare un adeguato livello di protezione e un controllo efficace''. (segue)

(ccr/gs/adnkronos)