AMBIENTE: CAMBIO DELLA GUARDIA AL DICASTERO DI PIAZZA VENEZIA
AMBIENTE: CAMBIO DELLA GUARDIA AL DICASTERO DI PIAZZA VENEZIA

Roma, 10 mar. (adnkronos)- ''Vi presento un mio amico''. Con queste parole Carlo Ripa di Meana, ministro uscente dell'ambiente, ha presentato il suo ''successore'' ai dirigenti e ai giornalisti riuniti al dicastero di Piazza Venezia per il passaggio delle consegne. ''Valdo Spini potra' contare su tutta la mia collaborazione e sono certissimo che avra' modo di apprezzare sia il ministero dell'Ambiente, sia le persone che ne fanno parte'', ha aggiunto Ripa, concludendo con un ''passo e chiudo''.

Altrettanto simpatica la replica di Valdo Spini che ha ricordato la sua amicizia con Ripa di Meana nata ai tempi dell'impegno comune in politica estera. ''Mi rendo conto che l'incarico che assumo -ha esordito il neo ministro - e' molto impegnativo, che i compiti sono ardui, le attese grandi e che i poteri di questo dicastero esistono ma spesso sono trasversali, a volte un po' intrecciati e che bisognera' riuscire ad esercitare un'azione di coagulo anche nei confronti delle altre amministrazioni. Comunque mi conforta di trovarmi su binari cosi' ben tracciati DA CARLO RIPA DI MEANA E DAI SUOI COLLABORATORI'' .

Ma come sara' la politica ambientale del nuovo ministro? Dalle prime battute Spini lascia capire che si puntera' molto sulla prevenzione. ''Io vengo dall'altra parte della barricata -ha detto Spini, spiegando quelle che sono le sue esperienze in questo campo- Per quattro anni come sottosegretario agli interni sono stato responsabile dei vigili del fuoco e ho potuto constatare gli effetti devastanti delle catastrofi ambientali. Sono contento di potermi impegnare per impedire e prevenire questi disastri''. Sul fronte internazionale, Spini - che questa mattina si e' incontrato con l'ambasciatore Usa facente funzioni - ha detto che guarda con attenzione ai cambiamenti in atto nella politica ambientale Usa con l'era Clinton e che i problemi dell'ambiente non devono essere considerati in un'ottica provinciale ma in una dimensione planetaria. (segue)

(ccr/as/adnkronos)