CINA: DENUNCIATE PERSECUZIONI CONTRO CATTOLICI
CINA: DENUNCIATE PERSECUZIONI CONTRO CATTOLICI

Pechino, 10 mar. (adnkronos) - Si e' tenuta oggi a Pechino, la conferenza stampa dell'americano John Kamm, che si batte per il riconoscimento dei diritti umani e per la liberta' dei cattolici ancora detenuti per motivi religiosi in Cina. Kamm ha citato il dossier dell'agenzia ''Asia News'' in cui sono elencati vescovi, sacerdoti e laici cattolici attualmente detenuti o impediti nella repubblica popolare cinese. Ma secondo il governo di Pechino affermerebbe che, di tutte le persone elencate, solo il vescovo Wang Milu e il sacerdote pei Ronggui sono tuttora in detenzione.

Tuttavia l'agenzia Asia News del pontificio istituto Missioni estere ha confermato a Milano il contenuto del suo dossier, pubblicato un mese fa nel supplemento ''Cina oggi'', secondo il quale almeno 58 cattolici in Cina sono stati condannati a pene detentive, si trovano in liberta' vigilata o sono sottoposti a detenzione amministrativa

A parte il sacerdote Li Fangchun, rimesso in liberta' per motivi di salute lo scorso ottobre, all'agenzia Asia News non risulta alcuna conferma da fonte indipendente che gli altri cattolici della lista siano in liberta'. Un buon numero di loro sono in ''detenzione amministrativa'', un tipo cioe' di detenzione imposta dalla polizia o dalle autorita' locali senza la supervisione di organi giudiziari.

E' da sottolineare che nell'elenco non risultava il nome di Pietro Chen Jianzhang, vescovo (non riconosciuto dal governo) di Baoding, da tempo semi-paralizzato e costretto su una sedia a rotelle, che si riteneva fosse stato rilasciato. Risulta invece -sottolinea ''Asia News''- che ''egli e' tuttora trattenuto contro la sua volonta' in una 'casa di riposo'''. ''Preoccupante e' pure la situazione dei vescovi Cosma Shi Enxiang, Liu Difen, Paolo Liu Shuhe e di un buon numero di sacerdoti e laici presi da funzionari della polizia nell'inverno 1990 e di cui non si sono piu' avute notizie'', ha aggiunto l'organo del pontificio istituto delle missioni estere.

(com/gs/adnkronos)