MILANOLIMPICA: TACCHINI - RITIRO DOVEROSO
MILANOLIMPICA: TACCHINI - RITIRO DOVEROSO

MILANO, 10 MAR. (ADNKRONOS) - ''IL RITIRO DELLA CANDIDATURA DI MILANO PER LE OLIMPIADI DEL 2000 E' LEGATO ALLE CONDIZIONI GENERALI DEL PAESE E DELLA CITTA'''. LO HA DICHIARATO ALL'ADNKRONOS QUESTA SERA IL PRESIDENTE DI ''MILANO 2000'', SERGIO TACCHINI, A MARGINE DI UNA CONFERENZA STAMPA DURANTE LA QUALE E' STATO UFFICIALIZZATO IL RITIRO DI MILANO ALLA CORSA VERSO I GIOCHI OLIMPICI DEL DUEMILA.

''L'ECONOMIA DEL PAESE, I SUOI ASPETTI SOCIALI -HA PROSEGUITO TACCHINI- HANNO CONSIGLIATO IL CAMBIAMENTO DI ROTTA PORTANDOCI COSI' ALLA DECISIONE DI NON PORTARE AVANTI UNA CANDIDATURA CHE NON AVEVA PIU' RAGIONE DI ESSERE IN QUESTE CONDIZIONI. QUESTO ABBANDONO -HA AGGIUNTO- PUO' INOLTRE SERVIRE PER IL FUTURO, PUO' ESSERE INFATTI L'INIZIO PER UN LAVORO VERSO LE OLIMPIADI DEL 2004''.

''LUNEDI' PROSSIMO -HA PRECISATO TACCHINI- CI PRESENTEREMO ALLA SESSIONE DEL CIO DI ATLANTA CON LA SPERANZA DI VENIRE ASCOLTATI IN MANIERA POSITIVA, CREANDO COSI' LE TAPPE MIGLIORI PER UNA NOSTRA EVENTUALE CANDIDATURA SUCCESSIVA SEMPRE SE CIO' SARA' CONSENTITO DALLE CONDIZIONI GENERALI DEL PAESE E DELLA CITTA''.

TACCHINI, CHE HA ASSUNTO LA PRESIDENZA DEL COMITATO DA APPENA CINQUE SETTIMANE DOPO LE DIMISSIONI DI MASSIMO MORATTI, HA DEFINITO QUESTA ESPERIENZA ''UN MATRIMONIO NON CONSUMATO MA CHE RIFAREI VOLENTIERI QUALORA MI VENISSE RICHIESTO PER LE OLIMPIADI DEL 2004. E' STATA UN'ESPERIENZA INTERESSANTE E POSITIVA -HA CONCLUSO- CHE RIFAREI VOLENTIERI''.

(ROS/RDA/ADNKRONOS)