SENATO: MARTINAZZOLI, LE NUOVE MAGGIORANZE SI FACCIANO AVANTI
SENATO: MARTINAZZOLI, LE NUOVE MAGGIORANZE SI FACCIANO AVANTI

Roma, 10 Mar. (Adnkronos) - Se c'e' una nuova maggioranza si faccia avanti, noi andremo all'opposizione. E' questo uno dei passaggi forti dell'intervento del segretario della Dc Mino Martinazzoli, il quale ha ribadito l'appoggio al governo e ha ricordato, ai giudici di Milano, che sono anche essi soggetti alle leggi. L'opposizione cerca una ''Bastiglia da espugnare. Non c'e' alcuna Bastiglia. Basta farsi dare la chiave, questo e' il senso della democrazia''.

Martinazzoli ha esortato le forze politiche a ''resistere all'eccitazione e alla concitazione e a non rimuovere i problemi per far finta che non ci siano''. Poi, rivolto al Pds e in particolare a Chiarante che era intervenuto subito prima di lui, Martinazzoli ha detto: ''il Pds non ci minacci e non ci diffidi a far funzionare il parlamento. Avete un'altra maggioranza? - Ha chiesto il segretario dc - fatela, noi faremo l'opposizione. Ma se cosi' non e', mettetevi alla stanga. Noi non siamo chiusi, arroccati in una maggioranza definibile come il quadripartito o altre formule legate a vecchie e consumate nomenklature''.

Sempre riguardo all'atteggiamento dell'opposizione, considerato pure quanto era avvenuto in aula durante l'esposizione di Giuliano Amato, il segretario della Dc ha osservato che il presidente del consiglio ha ''chiesto la conferma della fiducia e della solidarieta' con un intervento che ho particolarmente apprezzato, in una atmosfera di tetra goliardia. Quando il parlamento smarrisce le ragioni del suo stile e della sua dignita' vuol dire che c'e' qualcosa che non va. Questo e' il tempo delle responsabilita' personali. Se il paese non si liberera' delle proprie comodita', se ci facciamo trascinare, anziche' governare, allora decliniamo la nostra responsabilita'''. (segue)

(Red/as/Adnkronos)