CAMMINARE SUL FUOCO: DAMATO ''UNA SENSAZIONE BELLISSIMA'' (2)
CAMMINARE SUL FUOCO: DAMATO ''UNA SENSAZIONE BELLISSIMA'' (2)

(ADNKRONOS) - ''PER PRIMA COSA, DUNQUE, MI SONO LASCIATO LA POSSIBILITA' DI RITIRARMI. SECONDA COSA, CREDO IMPORTANTE, HO FATTO UN PICCOLO CALCOLO. MI SONO CHIESTO, TRA ME E LUI CHI RISCHIA DI PIU'? LUI. PERCHE', EVIDENTEMENTE, IO POSSO USTIONARMI, FINIRE ALL'OSPEDALE E 'BRUCIARMI' DI RIDICOLO, MA SE SBAGLIA LUI, PERCHE' MI INVITA A FARE UNA COSA CHE IO NON SONO IN GRADO DI FARE, NON FARA' MAI PIU' UN SEMINARIO SUL FUOCO IN VITA SUA. IN TUTTO IL MONDO, INFATTI, SI VERRA' A SAPERE CHE UN GIORNALISTA SI E' USTIONATO IN UNA TRASMISSIONE TELEVISIVA, IN DIRETTA.

''SE INSISTE IN QUESTO MODO PERCHE' IO LO FACCIA, MI SONO DETTO -CONTINUA IL GIORNALISTA- VUOL DIRE CHE LO POSSO FARE. QUESTO SEMPLICE RAGIONAMENTO MI HA DATO LA FORZA NECESSARIA PER NON AVER PAURA E PER SUPERARE LA PROVA. IL RAGIONAMENTO ERA TANTO GIUSTO CHE, A DISTANZA DI OTTO ANNI, KURT SCHWEIGHARDT ANCORA TIENE SEMINARI IN TUTTO IL MONDO ED ORA HA APERTO, ADDIRITURA, UNA SCUOLA IN ITALIA. EVIDENTEMENTE ERA SICURO CHE LO POTESSI FARE. LA SUA FIDUCIA SI E' TRASFORMATA, IN QUEI POCHI SECONDI PRIMA DELLA PROVA, IN FIDUCIA IN ME STESSO''.

(ZAD/GS/ADNKRONOS)