OCCUPAZIONE: AMATO (4)
OCCUPAZIONE: AMATO (4)

(adnkronos) - Infine, il terzo compito dei ministri del lavoro europei, per il presidente del consiglio Giuliano Amato, e' organizzare mercati del lavoro dove sia ''il piu' ridotto possibile'' il ruolo dello stato ma ''il piu' elevato possibile'' il ruolo del negoziato tra le parti sociali, i lavoratori e le imprese. per Amato, una visione europea dei mercati comprende anche i negoziati tra le parti sociali: ''meno stato e piu' mercato -per Amato- non significa abbandonare ciascuno a se stesso ma piuttosto consentire che del mercato faccia parte anche il negoziato tra sindacati datoriali e dei lavoratori''.

''Credo anzi che se riuscissimo a far avanzare quel principio oggi rivalutato in sede comunitaria della sussidiarieta' -ha concluso Amato- rafforzeremmo di molto le adesioni alla comunita' dei tanti cittadini europei che oggi sono pronti a votare no ai vari referendum per ratificare il trattato di Maastricht''. ''Perche' -ha spiegato Amato- uno dei sentimenti che hanno cavalcato l'europa in questi anni e che hanno portato alla crescita dei 'no' e' che troppo si decide a Bruxelles e poco spazio viene riconosciuto ad identita' locali e nazionali''.

(dac/as/adnkronos)