RAIUNO-TG1: RIUNIONE VERTICI SU PALINSESTO
RAIUNO-TG1: RIUNIONE VERTICI SU PALINSESTO

Roma, 24 mar. (adnkronos) - raiuno e tg1 a confronto, ''arbitro'' il vicedirettore generale per la tv giovanni salvi. il summit tra i direttori di rete, carlo fuscagni, e della testata, albino longhi, ha avuto luogo nella serata di ieri, presente il vicedirettore generale, per discutere un'eventuale ''rivisitazione'' del palinsesto e in particolare il coordinamento degli appuntamenti serali soprattutto in relazione agli argomenti e alla durata di ''a carte scoperte'', con carlo donat cattin, che partira' lunedi' prossimo intorno alle 22.30,

Pur senza decisioni operative da varare in tempi brevi, si e' parlato della possibilita' di svincolare il tg1 di mezza sera dall'orario fisso delle 23.00 e portarlo intorno alle 22.30, cioe' subito dopo la fine del programma di ''prime time'' della rete. di conseguenza la trasmissione d'informazione, ''a carte scoperte'', andrebbe in onda dopo il telegiornale in un blocco unico e non, come succedeva in precedenza per ''caffe' italiano'' con elisabetta gardini, in due tranches, prima e dopo il tg.

Possibile che, il giorno successivo il ''sorpasso'' del tg5 sul tg1 nell'edizione delle 20.00, il tema non sia stato affrontato? ''il 'sorpasso' - risponde all'adnkronos il direttore del tg1 albino longhi - non c'entra niente. come ho detto anche agli amici del tg5, i dati di febbraio e della prima settimana di marzo ci danno 8 punti di share di vantaggio. non era quello il tema della riunione ma una rivisitazione del palinsesto nella sua complessita': mattina, pomeriggio, sera. io ho portato nella riunione alcune esigenze della testata, che sono quelle di avere dei programmi di traino sui telegiornali. in altre parole una collaborazione fra rete e testata che consenta di strutturare il palinsesto in modo migliore''. (segue)

(val/gs/adnkronos)