REFERENDUM: BASSANINI - ''LA MINACCIA DI ORLANDO E' MOLTO GRAVE''
REFERENDUM: BASSANINI - ''LA MINACCIA DI ORLANDO E' MOLTO GRAVE''

ROMA, 24 MAR. - (ADNKRONOS) - ''LA MINACCIA DI LEOLUCA ORLANDO DI INCATENARSI DAVANTI AL PARLAMENTO E' UN FATTO MOLTO GRAVE''. LO AFFERMA FRANCO BASSANINI, DEPUTATO DEL PDS, NEL CORSO DI UN'INTERVISTA A ''ITALIA RADIO''. ''ORLANDO CONSIDERA L'UNINOMINALE SECCO ALL'INGLESE COME IL PEGGIOR SISTEMA, FA LA BATTAGLIA PER IL ''NO'' E POI MINACCIA IL PARLAMENTO SE, USANDO UN DIRITTO PREVISTO DALLA COSTITUZIONE, DOVESSE SCEGLIERE IL SISTEMA PIU' ADATTO SULLA BASE DELL'UNICO VINCOLO CHE DERIVA DAL 'SI'' AL REFERENDUM.

ORLANDO -CONTINUA BASSANINI- E' UN GIURISTA E DOVREBBE SAPERE CHE IL REFERENDUM E' MERAMENTE ABROGATIVO E DA ESSO NON DERIVA IL DIVIETO PER IL PARLAMENTO DI CONTINUARE AD OCCUPARSI DI UNA RIFORMA, MA SOLTANTO QUELLO DI RIAPPROVARE LE NORME DECISE CON IL VOTO POPOLARE. IL PARLAMENTO SARA' COMPLETAMENTE LIBERO DI SCEGLIERE UN SISTEMA COME L'UNINOMINALE A DUE TURNI ALLA FRANCESE''.

(RED/zn/adnkronos)