REFERENDUM: CONFERENZA DEL COMITATO PLURALISTA PER IL NO
REFERENDUM: CONFERENZA DEL COMITATO PLURALISTA PER IL NO

Roma, 24 Mar. (Adnkronos) - La destra si organizza per convincere gli elettori a votare no al referendum per le leggi elettorali. Stamane c'e' stata una conferenza stampa nel corso della quale il presidente del gruppo del Msi, Giuseppe Tatarella, e altri esponenti delle varie areee di destra, dell'associazionismo e del localismo, hanno illustrato i motivi che li portano a dire no. A dare man forte al Msi nel nord due ex leghisti, PIer Gianni Prosperini, ex assessore al comune di Milano, e l'on. CLaudio pioli. Ma non c'erano solo ex leghisti. Tra gli altri hanno aderito Carlo Fatuzzo, segretario nazionale del partito nazionale pensionati; Silvio Pergameno, magistrato della corte dei conti; Mario de stefano, segretario del Forum democratico; Ugo Lo Bosco, segretario del movimento popolare di cultura socialcristiana; e la pubblicista Giada Bevacqua.

Inoltre hanno partecipato Giuseppe Rippa, segretario del movimento federatico radicale, e l'on. Giulio Maceratini del Msi. Il comitato pluralista lancera' un appello affinche' aderiscano al comitato i rappresentanti della cultura, dello spettacolo e delle libere professioni. Sono state programmate gia' una serie di iniziative.

L'on. Giuseppe Tatarella ha osservato che ''col sistema maggioritartio al senato avremo un parlamento giolittiano che non garantira' la governabilita'. Tanto e' vero che il referendum Segni nacque contro la proposta Ruffilli che proponeva il premio di maggioranza e lo sbarramento al 5 per cento''.

(Gug/bb/Adnkronos)