USA: 15-24 ANNI, IL 25 P.C. MUORE DI PISTOLA
USA: 15-24 ANNI, IL 25 P.C. MUORE DI PISTOLA

Washington, 24 mar -(adnkronos) - Su quattro americani fra i 15 ed i 24 anni che muoiono, uno e' ucciso da armi da fuoco. L'impressionante dato e' stato reso noto dal ''Centro Nazionale per le Statistiche sulla Sanita' (Nchs)'', che ha basato la sua ricerca a partire dalla fine degli anni '60, e colpisce ancora di piu' se si considera che nel 1990, ultimo anno completo di dati della ricerca, i casi di morte naturale (7.959) sono nettamente inferiori a quelli per armi da fuoco (9.542), a loro volta inferiori solo ai decessi per incidenti automobilisti (12.607).

''Se consideriamo la fascia d'eta' 15-19 anni, i decessi per armi da fuoco sono aumentati gradualmente fino agli inizi degli anni'80. Poi c'e' stata un'impennata'' ha spiegato Louis Fingerhut, autore della ricerca dell'Nchs, spiegando che dai 13,3 decessi ogni 100mila registrati nel 1985, si e' arrivati a 23,5 morti ogni 100mila nel 1990.

Lo studio non esamina i motivi dell'aumento. ''Ci sono moltissime variabili da esaminare'' spiega Fingerhut, rilevando che manca una singola causa specifica che spieghi l'incremento della violenza fra i giovanissimi. Tra le variabili ci sono l'accessibilita' alle armi da fuoco, l'aumento del traffico di droga, la glorificazione della violenza nei media e l'aumento delle famiglie di separati. (segue)

(lar/zn/adnkronos)